Dove mangiare a Copenaghen

Ci sono molte zone dove mangiare a Copenhagen, da quelle più turistiche a quelle più ricercate e frequentate soltanto dagli abitanti del posto.

Dove mangiare a Copenaghen

Copenhagen è una delle città europee che più ha da offrire in fatto di cucina. Di tutte le città scandinave infatti, è quella che vede la presenza del maggior numero di ristoranti premiati con stelle Michelin.

Ma qual è il segreto di Copenhagen? Una serie di giovani chef, che hanno saputo dare risalto agli alimenti tipici della regione. La cucina offerta è leggera, particolare e originale. I ristoranti presenti appartengono alle più svariate fasce di prezzo: si passa da posti budget a ristoranti di lusso. Ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche!

Street food a pranzo

Da dove iniziare? Se volete fare anche un po’ di economia, in una città che è tutto fuor che low-cost, potete iniziare da un pranzo al sacco. Fermatevi per pranzo in uno dei tanti mercati, alimentari o supermercati, per scegliere il vostro pranzo take-away.

Fortunatamente, se si ha un budget di spesa ridotto, si può contare sulla bellissima tradizione di street food presente a Copenhagen. Le strade dei quartieri della città sono piene di piccoli locali che offrono a tutte le ore del giorno snack e piccole prelibatezze.

Iniziate con il panino SmorreBrod, ovvero un panino a base di pesce, solitamente salmone. Se volete andare sull’internazionale, sono tanti i chioschi che offrono da patatine e hot dog al fresco gelato all’italiana.

Mercato di Torvehallerne

Un’esperienza più tradizionale è quella che si ha al mercato alimentare di Torvehallerne, che si trova nelle vicinanze della stazione della metropolitana di Norreport.

In una hall si trovano una serie di banchi dedicati alla vendita di carni e prodotti gastronomici; nell’altra vi sono invece una serie di ristoranti che propongono insalate, piatti di pesce, tapas e altro ancora.

Isola di Papiroen

Non si può dire di conoscere Copenhagen senza aver visitato Papiroen (l’isola di Paper), un’isola che è diventata un vero e proprio paradiso culinario. E’ costituita principalmente da alcune sale post-industriali che una volta servivano come cuore pulsante dell’industria della carta di Copenaghen, da qui il nome “paper”, cioè carta.

Ma il bello è che queste sale sono ora interamente dedicate ad un mercato alimentare. L’idea alla base dell’isola di Paper è quella di creare un legame con il cibo indimenticabile: le proposte vanno di pari passo con quelli che sono i prodotti di stagione disponibili.

Concedetevi un pasto da Fat Burger, Bulko, Copper and Wheat o Hand Made. Si può visitare l’isola sia al mattino che alla sera; durante i weekend il posto diventa abbastanza affollato.

Ristoranti per la cena

Il distretto di Koedbyen, divenuto noto come Meat Packing District, è un ottimo posto dove si trovano ristoranti di ogni cucina. Si passa dal cibo italiano a quello indiano, passando per la classica cucina danese.

È un quartiere in cui, oltre ad esserci una serie di locali sempre aperti, vengono organizzati molti eventi che ruotano intorno al cibo. Ci sono manifestazioni relative allo street food, festival dedicati al vino e una serie di eventi in cui i turisti e le persone del posto condividono esperienze uniche sul cibo. Fra i locali più particolari, da segnalare soprattutto Aunt T, Mother, Kodbyens Fiskebar e Im a Kombo.

Mangiare in centro

Un pranzo o una cena in centro a Copenhagen, lungo il Nyhavn e la Stroget, è sicuramente un episodio che vi capiterà durante la vacanza. Come in tutte le città turistiche, i bar e i ristoranti di questa zona sono spesso sovrapprezzo e la qualità non sempre è delle migliori. Tuttavia, possiamo segnalare i seguenti locali, apprezzati sia dai turisti che dai residenti.

  • Barock: ha un menu ispirato da piatti della cucina danese e internazionale, con enfasi sui prodotti del mare freschi. D’estate si sposta nella bella terrazza all’aperto, mentre nel resto dell’anno si viene serviti nelle eleganti sale barocche, un richiamo al nome del ristorante e all’atmosfera che vi si respira.
  • Cap Horn: un ristorante che reinterpreta al meglio i piatti classici della cucina dell’Europa del Nord. Il menu si basa sulle offerte di stagione, con un occhio di riguardo alle verdure biologiche.
  • Els: Il ristorante Els è uno dei più famosi a Copenhagen: offre piatti che traggono la loro origine dagli ingredienti del territorio, rivisitati in una nuova prospettiva, per dare agli avventori un’esperienza gastronomica innovativa in un ambiente classico, raffinato ed elegante.
  • Fisken: Il grosso pesce sopra la porta d’ingresso del Fisken è una delle attrazioni più fotografate a Copenhagen. Ma non fermatevi a scattare una foto e basta, varcate la soglia: troverete un’atmosfera da classico pub inglese, dove la birra scorre a fiumi e dove si mangiano piatti genuini.
  • Hereford House: un ristorante specializzato in carne, è probabilmente quello che serve le bistecche più morbide e succose della città, a fianco di ingredienti freschi e ottimi vini.

Fra i ristoranti vi accorgerete ben presto che ve ne sono di ogni genere e tipo. Anche i meno cari riescono ad offrire un buon livello di cucina. Da non perdere la catena Bib Gourmand restaurants, che offre una serie di locali dove poter mangiare piatti di qualità, sempre a prezzi contenuti.

In definitiva, se amate il buon cibo, dalla carne al pesce, Copenhagen è sicuramente la città che fa per voi!

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle