Danimarca

La Danimarca è un piccolo stato monarchico di 5 milioni e 500 mila abitanti, con una storia affascinante e una delle più grandi linee di costa d’Europa. Ovunque vi troviate in Danimarca, non sarete mai lontani dal mare.

Questo splendido Paese si trova nel Nord Europa tra il Mare del Nord e il Mar Baltico, ed è l’unico paese scandinavo collegato alla terraferma europea. E’ costituita da 406 isole di cui solo 80 sono abitate. La parte più densamente popolata della Danimarca è l’isola principale, Selandia, dove all’estremità orientale si trova la capitale Copenaghen.

E’ un paese sicuro e rilassante, e tutte le migliori attrazioni non sono mai troppo lontane. In tutto il paese si trova una grande varietà di sistemazioni e ristoranti caratterizzati per l’alta qualità del servizio e il personale sempre cordiale.

Piccoli borghi fondati dai vichinghi e città cosmopolite come Copenaghen e Aarhus sono l’anima di questa piccola perla dei Paesi scandinavi. La Danimarca è una meta ideale sia per una fuga di pochi giorni sia per viaggi di media – lunga durata.

Il Paese è ricco di eventi culturali ed è ideale per gli amanti dello shopping. La vivace vita notturna e importanti gallerie e musei saranno piacevoli scoperte. Mecca della cucina New Nordic, la Danimarca vi saprà sicuramente prendere alla gola.

Cosa vedere in Danimarca

Pur essendo molto piccola, la Danimarca ha molto da offrire sia che siate alla ricerca di paesaggio mozzafiato sia che vogliate una vacanza all’insegna dell’arte o del relax o ancora desiderate organizzare una fuga in bicicletta. Abbiamo deciso di suddividere il Paese in aree in modo da rendervi più facile l’organizzazione del vostro viaggio e avere subito disponibili le informazioni principali.

Jutland del Nord

Spiagge e panorami mozzafiato vi aspettano nello Jutland settentrionale dove anche la cucina nordica vi strizzerà l’occhio e ammalierà il vostro palato. La natura la fa da padrona e la luce intensa accentua ancora di più le bellezze di un territorio affascinante. Particolarmente belle in questa area le spiagge, ventose e selvagge, e particolarmente gustoso il cibo con il pesce che regna sovrano.

Ricco di storia vichinga, questa parte della Danimarca è stata spesso meta di pittori in cerca di ispirazione. Alla punta più settentrionale della penisola troverete la città di Skagen caratterizzata da case gialle con tetti rossi: è una meta balneare molto apprezzata dai danesi e qui potrete osservare le dune di sabbia in movimento. Programmate una tappa anche nella città multiculturale di Aalborg.

Jutland Centrale

L’area centrale dello Jutland è nota come la Regione dei laghi ed è particolarmente adatta per gli amanti degli sport all’area aperta che essi siano kitesurf o canoa piuttosto che mountain bike o passeggiate. Lo Jutland centrale è la seconda Regione più grande della Danimarca dopo quella che ospita la capitale. Sono diverse le grandi città che si trovano in questa area, tra cui Aarhus, perfetta da visitare in bicicletta e visitare musei e gallerie, e poi Randers, Horsens, Silkeborg e Herning.

Nello Jutlandcentrale si trova anche il famoso parco divertimenti Legoland, patria dei famosi mattoncini multicolori.

Jutland del Sud

Antichi villaggi, la natura e il design si intrecciano e coesistono armoniosamente nello Jutland meridionale appartenente alla Danimarca. Il territorio, per lo più pianeggiante, è disseminato da casette con i tetti in paglia, brevi corsi d’acqua, fiordi, foreste secolari e laghi. Il litorale verso est è caratterizzato da profonde insenature e lungo questa linea di costa si trovano importanti porti e aree commerciali.

La stagione migliore per visitare lo Jutland è da aprile a settembre anche se dovrete sempre fare i conti con i venti atlantici che soffiano con continui mutamenti di direzione. In tutto lo Jutland sono diffusi i negozi che vendono ambra montata in argento, le ceramiche e i pizzi.

Selandia del Nord

La città di Copenaghen, le spiagge di sabbia bianca, ristoranti re della cucina nordica, architettura moderna che si sposa perfettamente con l’antico, il design e numerosi siti storici e artistici da esplorare fanno della Selandia – Zealand in inglese e Sjælland in danese – la principale meta della Danimarca. Laghi e foreste si affiancano a stupendi manieri mentre i vichinghi e l’età del ferro sopravvivono in numerosi centri archeologici.

Selandia del Sud

Mon, Falster e Lolland sono 3 isole particolarmente adatte alle famiglie che viaggiano con bambini e agli amanti della natura. Sono molti i musei interattivi che arricchiscono la Regione della Selandia meridionale oltre ad un parco safari e un grande parco acquatico ma, senza ombra di dubbio, lo scettro di principale attrazione va alle scogliere di gesso di Mon, le più alte del Paese. L’area è ricca anche di spiagge ben attrezzate e riparate, con piccole cittadine e villaggi pittoreschi pronti ad accogliervi e offrirvi uno spaccato diverso di vita danese.

Fionia

La storia e la magia della Danimarca trasuda dalla Regione di Fionia, la seconda isola più importante della nazione, ricca di castelli, non perdete quello di Egeskov, e casa natale dello scrittore di favole più famoso al mondo, Hans Christian Andersen. Il territorio è ricco di isole, oltre 90, non tutte abitate. La città più importante è Odense, potrete osservare un mix di stili architettonici e l’unico esempio di architettura gotica in Danimarca visibile nella cattedrale di San Canuto, ma programmate una visita anche a Faaborg e Svendborg splendidamente affacciate in riva al mare.

Bornholm

Conosciuta soprattutto per le sue bellissime spiagge, l’isola di Bornholm offre una gastronomia tipica e biologica ma è anche un vero e proprio paradiso per gli amanti della bicicletta. Sono ben 230 i chilometri di piste ciclabili percorribili su questo lembo di terra collinare, avamposto del Baltico, ricco di campi fertili e boschi. Visitate alcune delle chiese a pianta circolare che incontrerete alla scoperta dell’isola, recatevi nella cittadina degli affumicatoi di Hasle e raggiungete la pittoresca cittadina di Gudhjem, con le sue strade ripide e poi rifocillatevi con il pesce affumicato, salmone, sgombri e aringhe, lunga tradizione dell’isola ma provate anche il formaggio blu e i biscotti segale.

Come arrivare in Danimarca

Oltre all’aeroporto di Copenaghen, lo scalo più importante del paese, ci sono altri aeroporti raggiungibili dall’Italia con voli diretti o facendo uno scalo, utili soprattutto se la vostra destinazione non è la capitale.

Raggiungere la Danimarca dall’Italia è facile visto l’elevato numero di compagnie aeree, low cost e di linea, Kml, SAS, Air Berlin, Ryanair, Alitalia, Norwegian, easyJet, Lufthansa solo per citarne alcune, che collegano i due Paesi.

Il principale aeroporto della Danimarca occidentale è Billund (BLL), raggiunto da 60 destinazioni internazionali e un importante scalo cargo. Aperto nel 1964 a due chilometri dall’omonima cittadina, da allora lo scalo è cresciuto repentinamente grazie all’incalzante sviluppo economico e culturale della Regione fino ad avere un termial passeggeri di 40 mila metri quadrati. Ci vogliono solo 2 ore per raggiungere l’aeroporto di Billund dai principali aeroporti italiani ed è un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta della bellissima penisola dello Jutland.

L’aeroporto più settentrionale della Danimarca è quello di Aalborg (AAL), nella punta estrema dello Jutland. Lo scalo internazionale è ad uso sia civile che militare e pur non avendo collegamenti diretti con l’Italia è molto utile per tutti coloro che con un volo interno vogliono raggiungere una Regione dalla natura strabiliante con coste selvagge e spiagge di sabbia. L’aeroporto si trova a 7 chilometri a nord-ovest della cittadina di Aalborg.

L’aeroporto di Aarhus (AAR) si trova a Tirstrup, a 40 chilometri a nord est della città nota per essere il posto migliore per fare shopping in Danimarca oltre ad avere una vivacissima vita notturna. Sono due i terminali di questo scalo, ristrutturati nel 2007 e nel 2009. Nel periodo estivo vengono attivati voli diretti dall’Italia. Cittadine pittoresche, foreste e una fertile campagna caratterizzano i dintorni di Aarhus, seconda città per grandezza della Danimarca.

Dove dormire in Danimarca

Se state cercando un posto dove dormire in Danimarca sappiate che avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Potrete scegliere di soggiornare in affascinanti manieri di campagna, locande accoglienti dal sapore antico rigorosamente a gestione familiare, hotel di design (tra i più rinomati del mondo) o di importanza architettonica. Se cercate una vacanza tipicamente danese scegliete tra gli oltre 40 mila B&B situati in zone pittoresche e decorati in stile danese.

Molto numerosi infine i boutique hotel, molto famosi e ricercati, con camere esclusive e finiture di lusso e i piccoli alberghi accattivanti e di carattere ma se vorrete potrete trascorrere il vostro soggiorno tra le mura di prestigiosi castelli e residenze d’epoca per una vacanza da re.

Moneta

La Danimarca non ha aderito all’euro e come moneta ha mantenuto la corona danese: una corona, la troverete spesso abbreviata come KR, è composta da 100 ore. Esistono banconote da 50, 100, 200, 500 e 1000 corone e monete da 1, 2, 5, 10, 20 e ore da 50.

Documenti

Per entrare in Danimarca dall’Italia è sufficiente la carta d’identità valida per l’espatrio secondo il trattato di Schengen che ha abolito il controllo dei passaporti tra i Paesi firmatari cioè Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia, Islanda, Germania, Austria, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Francia, Spagna, Portogallo, Italia, Grecia, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Slovenia, Slovacchia e Repubblica Ceca.

Per raggiungere le Regioni autonome danesi, Groenlandia e isole Faroe, nel primo caso è necessario il passaporto mentre nel secondo è sufficiente il documento di identità valido per l’espatrio.

Se volete portare con voi i vostri animali domestici, cani e gatti, in viaggio in Danimarca, questi devono essere muniti di un valido passaporto europeo rilasciato dal veterinario dove deve essere indicata la vaccinazione antirabbica, effettuata almeno un mese prima della partenza e da meno di un anno. Gli animali devono essere inoltre microcippati. Alcune razze di cani non sono ammesse in Danimarca.

Mappa

Legoland

Legoland

Legoland sorge a Billund ed è un parco a tema dedicato ai mattoncini Lego, che qui hanno origine. E' una delle attrazioni più visitate della Danimarca.
Odense

Odense

Odense, città danese che prende il nome dal dio della guerra Odino, è una città piacevole da visitare, ricca di attrazioni e con una vivace scena notturna.
Selandia del Nord

Selandia del Nord

L'isola più grande della Danimarca è la Selandia - Sjælland in danese, Zealand in inglese - area che comprende anche la capitale Copenaghen. Questa Regione...
Selandia del Sud

Selandia del Sud

Tre bellissime isole, molto diverse tra loro, si trovano nella Selandia del Sud. Stiamo parlando di Mon, Lolland e Falster, vere perle dal caratteristico paesaggio....
Jutland del Nord

Jutland del Nord

Lo Jutland del Nord è diviso dal resto della penisola dall'enorme Limfjord e dalle sue numerose insenature di acque poco profonde. Questa area della Danimarca...
Jutland Centrale

Jutland Centrale

Nella parte centro settentrionale della penisola dello Jutland si trova la Regione più vasta della Danimarca che spazia dalla costa orientale, con le sue baie...
Jutland del Sud

Jutland del Sud

L'unica Regione della Danimarca collegata con il continente europeo è lo Jutland del Sud, ricca terra di confine. Una terra dolce, mite, romantica, che nel...
Fionia

Fionia

La Regione della Fionia si trova nella parte centrale della Danimarca, compresa tra la Selandia e lo Jutland, ed è composta dalla seconda isola più grande...
Isola di Bornholm

Isola di Bornholm

L'isola di Bornholm è sicuramente una destinazione affascinante nel mar Baltico, a 160 chilometri a est della capitale danese Copenaghen, raggiungibile con...