Jutland Centrale

Nella parte centro settentrionale della penisola dello Jutland si trova la Regione più vasta della Danimarca che spazia dalla costa orientale, con le sue baie e spiagge tranquille, alla costa occidentale, dove il mare del Nord spazza le coste e da vita a affascinanti dune, è lo Jutland centrale. La Regione unisce scenari profondamente contrastanti tra loro grazie ad una importante area pianeggiante interrotta da colline e laghi.

La parte occidentale oltre alle lunghe spiagge e alle zone di dune è caratterizzata da antichi mercati, città vivaci e grandi e piccoli villaggi di pescatori, mentre nella parte orientale si trovano paesaggi glaciali unici come le colline della Mols Bjerge, i bellissimi laghi di Silkeborg, ampie aree boschive.

Diverse città importanti si trovano in questa area, tra cui la seconda città della Danimarca, Aarhus, oltre ai borghi di Randers, Horsens, Silkeborg, Herning e numerose attrazioni culturali, parchi a tema, su tutti Legoland, e diversi festival.

Legoland

Non c’è parco divertimenti in Danimarca che possa tenere testa a Legoland, il mondo incantato regno dei piccoli mattoncini colorati. Fondato nel 1968 vicino all’originale fabbrica Lego e al secondo aeroporto più trafficato danese, Billund, il parco è stato ricreato con milioni di mattoncini della Lego e offre oltre 50 attrazioni che sapranno incantare grandi e piccoli. Per realizzare la struttura che si trova appena ad un chilometro dall’aeroporto nello Jutland centrale, infatti, ci sono voluti 60 milioni di pezzi colorati. Il parco è facile da raggiungere anche dalla capitale danese grazie ad uno dei numerosi voli interni e in auto, sono 260 i chilometri che separano Copenaghen da Legoland, in modo da esplorare la Danimarca a piccoli sorsi nel corso del viaggio.

Nei 45 ettari su cui si estende il parco, divisi in 9 aree a tema, potrete ammirare le ricostruzioni dell’affascinante Miniland, il mondo ricreato con i mattoncini, i bimbi potranno frequentare la Toyota Traffic School e prendere la loro prima patente di guida, fare un salto nel Selvaggio West, montare sulle montagne russe del Castello del Re o salire sul sottomarino per un’avventura tra gli squali di Atlanti. E ancora, la battaglia d’acqua nella Laguna dei Pirati, il Polar Land, una spedizione esplorativa tra le elettrizzanti curve delle montagne russe che attraversano un paesaggio abitato da veri pinguini, un viaggio all’interno delle costruzioni e il nuovo cinema 4d.

Maggiori informazioni su Legoland

Aarhus

Aarhus è la seconda città per grandezza e importanza culturale della Danimarca dopo la capitale Copenaghen. Vivace, dinamica, ricca di storia, cultura e bellezze naturali, dalle spiagge ai boschi, Aarhus strizza l’occhio anche allo shopping. Il museo ARoS ospita opere di artisti internazionali innovativi mentre il quartiere latino, costruito nel 1300 dove prima sorgevano fortificazioni vichinghe, vi regalerà un tuffo nel passato ma in un’atmosfera contemporanea.

Considerata una delle città più antiche della Scandinavia, è stata fondata dai vichinghi intorno al 770 in posizione strategica in una verde vallata sulla foce del fiume omonimo. La città prende il nome dalla parola danese foce, aros. Centro commerciale importante nel corso del medioevo, a partire dal 1847 Aarhus ha avuto una forte espansione legata alla ristrutturazione del porto, completata nel 1861, fino a diventare oggi una città moderna a vocazione universitaria. Nel 2017 Aarhus sarà Capitale della Cultura europea.

Le due principali chiese antiche di Aarhus sono la Cattedrale, costruita a partire dal 1201, e la Chiesa di Nostra Signora.

Cattedrale di Aarhus

La cattedrale di Aarhus è una delle chiese più imponenti della Danimarca con una guglia che raggiunge i 92 metri di altezza. La sua costruzione durò a lungo: la prima pietra fu posata nel corso degli ultimi decenni del 1100 ma per finire questa basilica in stile romanico furono impiegati 400 anni. Il progetto faraonico prevedeva la costruzione delle pareti esterne dell’edificio principale in mattoni rossi e la navata lunga 93 metri, conservati fino ad oggi splendidamente anche dopo la ricostruzione in stile gotico avvenuta tra il 1449 e il 1500 che l’ha ampliata e rifinita con volte a crociera.

La cattedrale è decorata da serie di affreschi, la maggior parte dei quali dipinti nel periodo tra 1470 e il 1530. Il più grande dipinto copre un’area di 220 metri quadrati con raffigurazioni, tra le altre, di San Clemente, santo da quale la chiesa prende il nome. Nel 1865 hanno preso il via una serie di restauri che hanno cercato di riportare l’aspetto della cattedrale a come doveva apparire nel 1600. Un altro importante restauro nel 1920 diede alla cattedrale l’aspetto che ha oggi.

Il Duomo si trova proprio di fronte al Teatro di Aarhus e il Museo delle navi vichinghe di Nordea Bank, a poche centinaia di metri dal porto di della città.

Museo della città vecchia

Den Gamle By, il museo della città vecchia, è un museo all’aria aperta di Aarhus che riproduce uno spicchio di vita vera del passato. Unico nel suo genere, è costituito da 75 case a graticcio, cioè in legno e muratura, trasportate qui da 20 Comuni sparsi per la Danimarca, disposte in modo da formare una cittadina di provincia. Sono 34 i laboratori, 10 i negozi, un ufficio postale, un ufficio doganale, una scuola, un teatro 27 case, un piccolo molo per la costruzione della barca, un fienile di tabacco, numerosi mulini ad acqua, un mulino a vento e 5 giardini, quasi tutti visitabili, a comporre questa città nella città. La maggior parte delle strutture vanno dal 1750 ai primi dell’ottocento.

Fu la casa del vecchio sindaco, un edificio del 1600, che nel 1908 diede vita al museo: questo edificio storico sarebbe stato demolito se un maestro locale non avesse ottenuto il permesso di smontarlo per poi ricostruirlo 5 anni più tardi quando ha dato il via al Den Gamle By sotto il nome di Casa del vecchio sindaco. Nel 1923 fu la volta di un complesso di 8 edifici che componevano la villa di un mercante di Aalborg, risalenti al 1550, e negli anni successivi il museo continuò a crescere anche grazie a importanti donazioni di mobilio, utensili, abbigliamento, giocattoli, ceramiche e argenteria che rendono funzionali gli spazi ricostruiti.

Sono 5 le mostre permanenti, il museo danese dell’Orologio, il Museo del Giocattolo, una mostra di argenteria, una mostra di ceramiche e il Museo del Tessuto, oltre a diverse mostre più piccole.

Il museo Vichingo

Non lontano dalla cattedrale di Aarhus, nel seminterrato della Nordea Bank, si trova il museo Vichingo. In realtà si tratta di un sito archeologico venuto alla luce nel 1960, nel corso dei lavori di costruzione dell’edificio, ma restati celati per decenni. In questo viaggio a ritroso nel tempo, posto a 3 metri sotto il livello stradale attuale, è possibile ammirare una serie di manufatti della città vichinga che nel 770 diede vita ad Aros oggi Aarhus: case, pozzi, recinzioni, utensili, ceramiche e una copia della pietra runica ‘Hørningstenen’, trovata nel 1849 lungo la vecchia strada tra Jelling e Aarhus. In altri pochissimi casi vi troverete di fronte non a manufatti originali ma a copie per motivi di sicurezza.

Nel corso degli scavi è stato recuperato anche uno scheletro di un uomo senza testa.

ARoS

Il museo d’arte ARoS è il principale spazio espositivo di Aarhus. Fondato nel 1859, il museo possiede un’importate sezione dedicata all’arte danese degli ultimi 300 anni, dall’età d’oro alla svolta modernista del 1900 fino alle potenti rappresentazioni di paesaggi, oltre ad un’interessante sezione dedicata all’arte contemporanea internazionale, arte astratta e arte espressiva.

Il museo occupa 17 mila metri quadrati suddivisi in 10 piani. Questa struttura è stata inaugurata nel 2004: ci sono voluti 7 anni per dare vita al progetto architettonico vincitore del concorso di progettazione. Il tetto del palazzo del museo ARoS ospita Your rainbow, un’opera d’arte inaugurata nel 2011. Questo skywalk circolare ha finestre con i colori dell’arcobaleno che mostra così il panorama di Aarhus in diversi colori a seconda della posizione dello spettatore. La struttura ha permesso all’ARoS di essere il secondo museo più visitato in Danimarca, subito dopo il famoso Louisiana Museum di Humlebaek.

Il parco a tema Tivoli Friheden

Fratello minore dei Giardini di Tivoli di Copenaghen, il parco a tema Tivoli Friheden è situato  nella foresta Marselisborg, a pochi passi dal centro della città. Montagne russe, oltre 40 giostre, l’Haunted House, gioco 5D pieno di zombie e il lasergame, il gioco di combattimento carico di adrenalina che sta spopolando in tutto il mondo.

Il parco divertimenti copre un’area di 5 mila metri quadrati. La sua storia ha avuto inizio nel 1903 con l’apertura del ristorante Terrassen e dal 1957 sono iniziate a sorgere le prime vere e proprie attrazioni. Concerti e spettacoli teatrali rendono il Tivoli Frieheden, il secondo parco divertimenti in Danimarca per grandezza, un luogo eccezionale. Per ciò che riguarda il palato potrete scegliere tra il classico cibo fast food ma anche ristoranti all you can eat.

Il biglietto All inclusive oltre al biglietto di ingresso prevede uno spuntino e un pranzo.

Shopping

Se la vostra passione è lo shopping, Aarhus è il luogo ideale per voi. Il grande magazzino Salling si trova nella strada pedonale di Stroget e qui potrete trovare boutique di moda, negozi di design e botteghe gastronomiche con specialità provenienti da tutto il mondo. Nel Quartiere Latino oltre a numerosi negozietti carini potete visitare il Magasin dove i marchi danesi e internazionali occupano le vetrine ma lasciando spazio anche per qualcosa di più alternativo.

Stilisti e designer emergenti si trovano tra le strade parallele di Aboulevarden e Norre Alle dove gli affitti sono ancora accessibili. Su Vestergade troverete gallerie d’arte private, negozi di seconda mano, abbigliamento alla moda e caffetterie particolari. Il quartiere Frederiksbjerg è giovane, di tendenza e in rapido sviluppo. Qui troverete gastronomie, caffetterie, pub classici danesi, un paio di vecchie enoteche, molti negozi di artigianato e di design.

La penisola di Djursland

Lo Djursland è una grande penisola di 1200 chilometri quadrati nella parte orientale dello Jutland centrale, a nord di Aarhus. Famosa soprattutto per le sue spiagge e le sue baie, amata non solo dai danesi ma anche dagli svedesi e dai tedeschi per trascorrervi le vacanze estive, questa terra ospita anche molti edifici storici. Nella parte meridionale dello Djursland si trovano a loro volta piccole penisole dove la sabbia si sposa con il verde dei pascoli.

Nella penisola dello Djursland si trova l’unica chiesa rotonda dello Jutland, La chiesa di Thorsager risalente al 13° secolo. Come nel resto della Danimarca i castelli non mancano: potete visitare la fortezza di Claus Holm, uno dei più bei edifici barocchi del Paese a 30 chilometri da Aarhus con 14 soffitti stuccati e un bellissimo parco, quella di Lovenholm, un monastero benedettino trasformato con la Riforma in residenza, quello di Rosenholm, uno dei complessi meglio conservati del periodo d’oro danese chiaramente influenzato dallo stile rinascimentale italiano e molti altri.

Merita sicuramente una visita il Parco nazionale di Mols Bjerge, uno dei 5 danesi, che si estende per 180 chilometri quadrati con praterie, brughiere e foreste. All’interno del Parco si trova anche la vetta più alta della Danimarca, ben 137 metri sul livello del mare. In questa area si trovano, inoltre, numerosi monumenti preistorici tra cui il luogo di sepoltura Tustruper, i dolmen a Dystrup So in Stenvad e Poskaer Stenhus.

Il Djursland è facilmente raggiungibile in auto da Aarhus grazie a eccellenti collegamenti ma se volete respirare a pieno l’atmosfera di questo luogo vi consigliamo di optare per le strade secondarie che attraversano la splendida campagna.

Da non perdere

Ebeltoft è un luogo molto amato per le vacanze estive caratterizzata da strade di ciottoli e case di legno e muratura oltre alle distese di sabbia bianca. Qui potrete visitare l’antica nave da guerra in legno più grande del mondo, la Fregatten Jylland, una fregata lunga 71 metri appartenente alla marina militare danese e attiva nel 1800. Possibile anche effettuare una visita nella savana africana del Ree Park, uno zoo molto carino inaugurato da poco.

Grenaa è un porto artificiale, popolato da squali in cattività, con un suggestivo centro storico e 7 chilometri di spiagge che si estendono verso sud caratterizzate da acqua poco profonda e dalla piacevole temperatura. Se viaggiate con i bambini vi consigliamo di recarvi al Kattegatcentret, un acquario molto carino che i più piccoli adoreranno.

A 33 chilometri a ovest di Grenaa, sulla strada per Randers, si trova il maniero di Gammel Estrup. Costruito in mattoni rossi in stile rinascimentale, l’edificio è circondato da un doppio fossato e edifici agricoli. Al suo interno sono ospitati 2 musei: il museo del Maniero e il museo danese dell’Agricoltura.

Una delle principali attrazioni per i più piccoli nello Djursland è il parco divertimenti Djurs Sommerland che con oltre 60 giostre e un parco acquatico vi regalerà un pomeriggio di spensieratezza. Il parco di trova a 20 chilometri a ovest della cittadina  di Grenaa ed è facilmente raggiungibile anche da Aarhus.

Orsi bianchi, orsi bruni, alci, lupi e tanti altri animali vi aspettano al bioparco Skandinavisk Dyrepark, una struttura all’avanguardia lungo la strada per Tirstrup.

Randers

A 38 chilometri a nord di Aarhus si trova la cittadina di Randers, la sesta più grande in Danimarca. La suggestiva città vecchia si fonde con la forte impronta industriale del Comune, il tutto avvolto da attrattive di valore storico e culturale dando vita ad una città moderna ma con un forte legame con la sua storia.

Fondata intorno all’anno 1000, conserva il suo carattere medioevale nelle strette e acciottolate vie del centro, dove i negozi si trovano all’interno di accoglienti case a graticcio. Questa zona presenta un’eterogenea commistione di stili architettonici e numerose sculture, dalle statue classiche al modernismo, in modo da rendere l’arte accessibile al pubblico. Da visitare il Museo Ostjylland, nella top 10 dei migliori musei di storia culturale della Danimarca, particolarmente famoso per la sua mostra interattiva sui popoli del Medio Evo e le 48 acqueforti originali di Rembrandt.

A Randers troverete anche Graceland, un tributo a Elvis: la struttura è una copia fedele della casa del cantante e attore, idolo di Memphis, nel Tennessee, dove è custodita la più grande collezione di oggetti accessibili per il pubblico al di fuori degli Stati Uniti, che sono appartenuti a Elvis e al suo più stretto entourage.

La città è divisa dal fiume Gudena e rappresenta una delle migliori zone di pesca in Europa. La vicinanza con la natura offre vacanze attive con la mountain bike, escursioni a piedi o in kayak negli splendidi dintorni. Molto amato dai visitatori lo zoo tropicale Regnskov, a tre cupole, abitato da coccodrilli, pitoni, scimmie, rigogliose piante di orchidee e molto altro.

A pochi chilometri dal sud di Randers si trova la Tomba di Amleto e il castello di Clausholm, uno dei più bei castelli barocchi della Danimarca.

Il castello di Clausholm

A pochi chilometri a sud di Randers e a 30 minuti di auto da Aarhus, si trova il magnifico castello di Clausholm, uno dei più bei edifici barocchi e meglio conservati della Danimarca. La sua storia risale al 1300 ma il suo aspetto attuale, a tre ali su due piani, è del 1690. Da ammirare i 14 soffitti stuccati, i pannelli dipinti e gli interni raffinati, voluti dal conte Reventlow e i mobili originali del 1700.

Il rigoglioso giardino barocco, con viali, fontane, statue e una cascata, si estende per 23 ettari intorno alla residenza. L’ideale Barocco era la rigida simmetria e questo si riflette chiaramente nel castello di Clausholm. La residenza e il parco si legano lungo un asse di simmetria completo che va dalla centrale Garden Room del castello attraverso le fontane barocche e prosegue in tutto il parco che è ben disposto a terrazze con viali rettilinei di bellissimi tigli.

Nel corso degli ultimi 40 anni, il castello ha subito una ristrutturazione drastica e oggi apparire come un esempio unico di architettura, interior design e stile barocco.

La Fortezza vichinga di Fyrkat

A 30 chilometri a nord ovest di Randers, sull’estremità interna del Fiordo Mariager vicino a Hobro, si trova la Fortezza vichinga di Fyrkat, un insediamento a pianta circolare risalente al X° secolo. Scoperta nel 1950, gli studiosi la ritengono uno degli snodi centrali del commercio vichingo nello Jullnad che 1000 anni fa ospitava 800 soldati oltre le rispettive famiglie. Poco al di fuori della fortezza sono state ricostruite in legno di quercia con pareti di fango e canniccio e tetto di paglia 9 case che offrono al visitatore l’idea di come appariva al tempo l’accampamento.

Sono in tutto 4 le fortificazioni circolari protette da bastioni rinvenuti in Danimarca. All’interno la Fortezza di Fyrkat era composta da 4 gruppi di 4 case, ciascuna lunga 28,5 metri e alta 5 metri alle estremità e 7,5 al centro, con una casa più piccola nel mezzo mentre quattro porte opposte tra loro e collegate da due strade lastricate di legno che attraversano ad angolo retto il centro esatto del forte.

Il diametro interno delle mura, che avevano una larghezza alla base di 13 metri, era di 120 metri. A poco meno di un chilometro dalla fortezza si trova il Viking center, visitabile con lo stesso biglietto di Fyrkat, dove si trovano le case vichinghe ricostruite con lo scopo di dimostrare ai visitatori di tutte le età come era la vita vichinga. Potrete passeggiare dentro e fuori degli edifici e assistere agli eventi speciali a tema vichingo che vengono proposti molto frequentemente.

Viborg

Affascinante e romantica, la cittadina di Viborg si trova a 66 chilometri a nord ovest di Aarhus e 40 chilometri a ovest di Randers. Viborg è una delle città più antiche della Danimarca tanto che nel periodo vichingo era considerato un luogo sacro dove offrire sacrifici agli dei, risolvere controversie e svolgere una fiorente attività commerciale, richiamando guerrieri, artigiani, pellegrini e avventurieri.

Adornata con edifici di lusso, tra cui la cattedrale dalle caratteristiche due torri, uno dei monumenti più particolari della cittadina, risalente al 1100 ma dopo due incendi che l’hanno rasa completamente al suolo, è stata ricostruita nel 1876 e al suo interno le pareti e le volte sono ricoperte dalla storia biblica immaginata nel primo decennio del millenovecento dall’artista Joakim Skovgaard che ha dato vita ad un’opera unica e meravigliosa di arte, la più grande opera singola mai affidato un artista danese.

Recatevi a Latinerhaven, una lussureggiante oasi verde nel cuore del centro storico di Viborg, diversa in sezioni tra cui una dedicata alle piante perenni e ai rododendri, o a Borgvold, un bellissimo parco romantico con sentieri, ponti sui corsi d’acqua, piante perenni e fiori estivi e un piccolo palco con occasionale intrattenimento estivo. Nel parco si può godere il grande parco giochi e noleggiare barche a remi, canoe e pedalò.

Molto belli i dintorni di Viborg caratterizzati da un’enorme brughiera, colline, una grande riserva di caccia, numerosi parchi e aree ricreative. Salite, per esempio, sulle colline di Dollerup Hills da dove potrete godere di una splendida vista sul lago Hald o visitate Kongenshus Heath e il Parco Naturale.

Il distretto dei Laghi

Una delle zone sicuramente più belle della penisola dello Jutland è il distretto dei Laghi il cui paesaggio verde e collinoso si è formato nell’era glaciale. Valli, gole e fiordi profondi sono stati scolpiti dal fluire dell’acqua dello scioglimento dei ghiacciai e quando 14 mila anni fa sono scomparsi del tutto lasciando un bellissimo paesaggio morenico.

Il Gudena, il fiume più lungo della Danimarca, e il Mosso, il lago più esteso dello Jutland, si trovano in questa Regione. Molto bella la foresta di faggi di Nordskoven, vicino alla cittadina moderna di Silkenorg, attraversata da numerosi sentieri, e imperdibile un’escursione in canoa che permette di ammirare il paesaggio da un punto di vista insolito.

Il distretto dei Laghi è una zona particolarmente indicata per fare escursioni in campagna sia in auto che in bicicletta e andare alla scoperta di piccoli villaggi.

Silkeborg

A 40 chilometri a ovest di Aarhus si trova la cittadina di Silkeborg. Fondata recentemente, nel 1844, su un insediamento del 1400, la città è divisa in due dal lago Silkeborg Langso si trova in un paesaggio molto collinare circondata dal più grande distretto forestale della Danimarca e da un gran numero di laghi, considerato da molti tra i più belli del Paese.

Su un isolotto poco distante dal centro, circa un chilometro dalla piazza del borgo, un tempo sorgeva il castello che ha dato il nome alla cittadina e di cui oggi possono essere osservati i resti grazie agli scavi che li hanno riportati alla luce. Gli studiosi hanno accertati che il castello di  Silkeborg affondò nella ghiaia.

Dove dormire

La Regione è caratterizzata da paesaggi profondamente diversi tra loro. Potrete dunque sbizzarrirvi nello scegliere dove dormre, se sulle tranquille spiagge dell’est o sulle dure coste dell’ovest piuttosto che ad Aarhus, la seconda città della Danimarca, caratterizzata da una vita notturna vivace e da un panorama artistico molto attivo grazie, soprattutto, alla grande comunità studentesca della città. Ad Aarhus vi consigliamo di prenotare una camera in uno dei meravigliosi boutique hotel.

Le strutture alberghiere di buon livello in città non sono però molte e se desiderate trovare un buon posto dove dormire vi consigliamo di prenotare per tempo. Molto spesso, essendo una città giovane e universitaria, si trovano stanze in affitto in case private ma in città si trovano anche alcuni boutique hotel dall’atmosfera elegante.
Se vorrete potrete decidere anche di soggiornare in graziosi cottage in una delle zone più carine della città oppure optare per dignitosi hotel funzionali e minimalisti che seguono gli standard delle grandi città scandinave.

Strutture consigliate

Vedi le strutture sulla mappa
Ottimo 8,4
Hotel
8,4
Ottimo 3353 recensioni
Vedi Tariffe
Helnan Marselis Hotel
Arhus Strandvejen 25
Affacciato sulla Baia di Århus e sullo Stretto di Kattegat, l'Helnan Marselis Hotel offre un centro fitness, una sauna, una piccola piscina coperta e servizi gratuiti come il WiFi e il parcheggio privato. Le luminose camere sono situate nell'edificio principale o nella dependance e includono una TV e un bagno privato.
Buono 7,8
Hotel
7,8
Buono 4642 recensioni
Vedi Tariffe
Cabinn Aarhus
Arhus Kannikegade 14
Situato nel centro di Aarhus, a soli 3 minuti a piedi dal porto e a 900 metri dalla stazione centrale, questo hotel vanta il WiFi gratuito e un set per la preparazione di tè/caffè nelle camere. Le piccole camere del Cabinn Aarhus sono dotate di TV con canali via cavo e bagno privato con doccia.
Ottimo 8,2
Hotel
8,2
Ottimo 1928 recensioni
Vedi Tariffe
First Hotel Atlantic
Arhus Europa Plads 10 - 14
Con vista sulla città e sul porto nel centro di Aarhus, questo hotel si trova a 500 metri da Piazza Store Torv e offre camere con balcone privato, Wi-Fi gratuito e un ristorante a tema italiano. Tutte le unità del First Hotel Atlantic includono TV via cavo, scrivania e bagno privato con asciugacapelli.
Favoloso 8,6
Hotel
8,6
Favoloso 813 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel Royal
Arhus Store Torv 4
Situato in un elegante edificio neoclassico risalente al 1838, a 15 minuti a piedi dal Museo d'Arte ARoS, questo lussuoso hotel ospita un casinò, una discoteca e un ristorante con giardino. Gli imponenti interni dell'Hotel Royal sono caratterizzati da finestre istoriate, 300 opere d'arte e lampadari a braccio in vetro.
Ottimo 8,3
Hotel
8,3
Ottimo 2546 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel Ritz Aarhus City
Arhus Banegaardspladsen 12
Ospitato in un edificio degli anni '30, a 2 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Aarhus e dalla fermata dei bus navetta per l'aeroporto, l'albergo boutique Hotel Ritz Aarhus City offre la connessione WiFi gratuita e un ristorante steakhouse con una cantina in grado di vantare 8. 000 bottiglie.
Ottimo 8,3
Hotel
8,3
Ottimo 1446 recensioni
Vedi Tariffe
Radisson Blu Scandinavia Hotel Aarhus
Arhus Margrethepladsen 1
Dotato di moderne camere con connessione Wi-Fi gratuita e sito nel cuore di Aarhus, il Radisson Blu Scandinavia Hotel è parte integrante del centro congressi Scandinavian Congress Centre e include in loco un centro Fitness World. Il Radisson Blu Aarhus propone sistemazioni in 3 stili differenti con minibar, cassaforte, aria condizionata, stirapantaloni e TV a schermo piatto con canali via cavo.

Mappa degli alloggi

Cerca Hotel, Appartamenti e B&B
Prenota online e paga al tuo arrivo!
Le tariffe migliori, Zero anticipo e Zero commissioni!