Jutland del Nord

Lo Jutland del Nord è diviso dal resto della penisola dall’enorme Limfjord e dalle sue numerose insenature di acque poco profonde. Questa area della Danimarca si spinge prepotentemente a nord fino all’incontro tra i due mari a Grenen, il punto più a nord del Paese. La magia di questa terra è dovuta alla luce che avvolge e incanta paesaggi spogli e duri, con di dune di sabbia scogliere, brughiere e foreste, e regala più ore rispetto al resto del Paese. La Regione dello Jutland settentrionale è particolarmente amata per queste peculiarità dagli artisti che qui trovano ispirazione e creatività ma anche dagli amanti degli sport acquatici, soprattutto del windsurf, e del mare in generale.

Non solo spiagge battute dal vento, sabbie mobili e isole, lo Jutland settentrionale è ricco anche di patrimonio vichingo e Aalborg è piena di gallerie, musei, bar e ristoranti. Non perdete la pittoresca cittadina di Skagen e Bulbjerg sulla costa occidentale.

Da non perdere

  • A 16 chilomtri da Skagne si trova Rubjerg Knude, la più vasta distesa di sabbia della Danimarca, e una delle più grandi in Europa, che si sposta di 15 metri ogni anno in direzione nordest. Le dune, formatesi nel 1600, possono arrivare ad un’altezza di 40 metri e si estendono per circa 2 chilometri quadrati. Questo mini deserto è composto da 4 milioni di metri cubi di sabbia e nel corso dei secoli ha inghiottito una chiesa di cui oggi è visibile solo parte del campanile. La duna lascia un basso strato di sabbia umida alle sue spalle.
  • Nello Jutland settentrionale si trovano lunghi tratti costieri di sabbia bianca dando vita ad alcune delle migliori spiagge della penisola. Vi consigliamo Als, Fanoe, Grenaa e Loekken.
  • Il parco nazionale di Thy è un’area naturale incontaminata che si estende per un massimo di 12 chilometri lungo la costa occidentale dello Jutland settentrionale, da Tange a Hanstholm, per un totale di 244 chilometri quadrati. Oltre ad essere una zona di protezione internazionale per gli uccelli, composta da laghi, dune, brughiere, pinete e litorali, l’area comprende numerosi tumuli funerari dell’età del bronzo e numerosi bunker tedeschi.

Aalborg

Universitaria e industriale, Aalborg, ha un cuore medioevale. Questa cittadina che si affaccia sulla parte più stretta del Limfjord, particolarità che ha attirato insediamenti fin l’ Età del Ferro e l’ha resa prima particolarmente fiorente nel Medioevo e poi nell’era industriale, è piena di contrasti ed è molto vivace. Per le vie del centro di questo borgo fino ad oggi trascurato dai turisti stranieri ma molto amato dai danesi, potrete osservare le tradizionali case a graticcio, il castello di Aalborghus, teatri, musei, Osteragade, una volta il vecchio porto, noto per i suoi palazzi di mercanti e molto ancora. Le principali vie dello shopping sono Gravensgade e Bispengade tra la moderno arteria Vesterbro e piazza Nytorv.

Intorno all’anno 1000 Aalborg è stato un importante baluardo vichingo e a Lindholm Hoje potrete osservare diversi luoghi di sepoltura ed insediamenti che vi spalancheranno una finestra sulla vita vichinga attraverso magnifiche ricostruzioni, panorami, illustrazioni e animazioni 3D.

Subito fuori città si trova l’isola di Egholm, raggiungibile via traghetto, e diversi laghi artificiali tra cui Lindholm Kridtgrav e  Nordens Kridtgrav.

La città è servita anche da un aeroporto nazionale a pochi chilometri a nordovest.

Da non perdere

  • La Casa di Jens Bangs  è uno dei migliori esempi di architettura domestica del 17° secolo della Danimarca. Costruito nel 1624 dal mercante Aalborg Jens Bang nello stile rinascimentale olandese, con grandi mattoni rossi, l’edificio di arenaria è composto di quattro piani ed è noto per i suoi timpani scolpiti e per le decorazioni delle finestre. La casa si trova a Osteragade 9.
  • La Casa di Jorgen Olufsen è il palazzo di un mercante meglio conservato della Danimarca. Costruito in stile rinascimentale, prevalentemente di arenaria, nel 1616, presenta anche una sezione a graticcio. Lo stile ricorda alcuni edifici del nord della Germania e dei Paesi Bassi. Olufsen, fratellastro di Jens Bang, non era solo un mercante di successo, ma anche sindaco di Aalborg.
  • L’Utzon center si trova sul lungomare della cittadina ed è un luogo volto alla diffusione e all’innovazione dell’arte e dell’architettura. Inaugurato nel 2008, oltre alle mostre temporanee vi incanterà con la vista sul fiordo di Lim. 
  • La Cattedrale di San Budolfi si trova nel centro di Aalborg ed è stata costruita alla fine del 14° secolo in stile gotico con mattoni gialli. La chiesa prende il nome dal monaco benedettino inglese Botholphus che visse nel 700. Inizialmente eretta in legno intorno all’anno 1000, dopo un devastante incendio venne edificata con 3 navate, una centrale e due laterali, un portico e la torre.
  • Lo Zoo di Aalborg ospita oltre 1200 animali tra cui elefanti, orsi polari e tigri. La struttura si trova nella zona sud ovest.

Lindholm Hoje

Lindholm Hoje è un importante luogo di sepoltura vichingo situato a nord della città di Aalborg. Diviso in due parti, sul lato meridionale sono stati rinvenuti reperti risalenti al 1000 d. C. mentre nella parte superiore i resti narrano di un insediamento risalente al 400 d. C., cioè all’età del Ferro. Circa 700 le tombe che compongono il sepolcreto ma il sito è composto anche da 150 navi in ​​pietra e un insediamento, sono stati scoperti resti di case, recinzioni e pozzi, che fu abitato fino al 1200 d. C. circa.

Il sito, scavato da uno spesso strato di sabbia che ha conservato i segreti di Lindholm Hoje per migliaia di anni sin dalla fine del 1800, si trova una posizione strategica, fu un importante centro per il commercio e ciò è testimoniato dal ritrovamento di oggetti decorativi in argento, gemme, monete arabe e vetro.

Un museo adiacente al sito è stato inaugurato nel 1992 e nel 2008 è stato ampliato e arricchito con una nuova mostra sull’epoca preistorica nell’area del Limfjord. Sarete introdotti alla vita vichinga attraverso magnifiche ricostruzioni, panorami, illustrazioni e animazioni 3D.

Il Castello di Aalborghus

Il Castello di Aalborghus si affaccia sul fiordo di Lim nel centro della città di Aalborg. Costruito come fortezza tra il 1539 e il 1555 su un’area paludosa bonificata da re Cristiano III, ben presto ha abbandonato la funzione iniziale per diventare la sede del monarca nello Jutland settentrionale. Della struttura originale resta solo una parte dell’ala est mentre l’ala nord, quella che si affaccia di fronte al porto, è stata edificata da Cristiano IV nel 1630, e la parte a sud risale al 1808.

Il Castello di Aalborghus oggi appare come un edificio a graticcio in legno dipinto di rosso con pannelli murali imbiancate a calce. La struttura oggi ospita gli uffici amministrativi statali e non è visitabile ma è possibile camminare intorno al castello e osservare le parti murarie originali. Nel periodo estivo è possibile visitare le casematte e la prigione.

Skagen

In molti la definiscono un paradiso, altri un prezioso angolo tra terra e mare, una perla naturale, la cittadina di Skagen incanta con il suo carattere selvaggio, reso ancor più affascinante dalla luce, tanto che nel 1800 molti artisti, danesi e internazionali, si sono trasferiti qui per vivere e lavorare. Le viuzze del centro di Skagen sono animate da piccoli negozietti mentre il porto offre numerosi ristorantini caratteristici. Il paesaggio di Skagen è stato plasmato per secoli dallo spostamento delle dune e della sabbia, questi effetti possono essere visti nella chiesa di San Lorenzo, conosciuta come chiesa Buried, chiusa con decreto real nel 1795 e di cui oggi si può ammirare solo parte della torre dell’antico edificio costruito nella seconda metà del 14° secolo.

A sud della cittadina si trova la duna di sabbia di Rabjerg Mile, la più grande duna migrante dell’Europa settentrionale che si sposta di circa 15 metri all’anno. Oltre alle dune il paesaggio presenta delle mini zone unidee con una ricca flora che comprende diversi tipi di orchidee. I dintorni di Skagen sono particolarmente amati dagli amanti della natura e del Birdwatching viste le oltre 250 specie di volatili presenti nella zona. Molto bello in primavera osservare la migrazione degli uccelli.

Nei dintorni Skagen troverete 60 chilometri di splendide spiagge bianche, le correnti sono più potenti sulla costa orientale mentre il bagno al largo della punta di Grenen, dove il mar del Nord e il mar Baltico si incontrano, il punto più a nord della Danimarca, è vietato a causa delle correnti imprevedibiliLa costa del Kattegat è la costa gentile, l’acqua è bassa e le spiagge, ideali per i bambini, vi potrebbero regalare qualche pezzetto di ambra.

Da non perdere

  • Il faro Rubjerg Knude è stato costruito nel 1900 sopra le scogliere del Mare del Nord. Al tempo della sua costruzione si trovava a più di 200 metri nell’entroterra ma la natura ha scatenato le sue forze e lo adagiato tra le dune di sabbia. Allo stesso tempo il litorale si è fatto sempre più vicino e il faro nei prossimi dieci anni rischia di collassare in mare.
  • L‘Oceanarium Nordsoen è il più grande acquario marino nel Nord Europa. Qui si può imparare tutto sulle creature marine delle acque del Nord, su quelle che popolano sugli abissi più profondi e su quelle che vivono sulle spiagge. Qui puoi osservare gli addetti nutrire le foche e partecipare a molte attività diverse.
  • Il museo di Skagen possiede una vasta collezione di opere di pittori che si sono trasferiti a Skagen tra il XIX e il XX secolo. Fondato nel 1908 per la raccolta e la conservazione di opere di un famoso gruppo artistico danese là dove gli artisti hanno vissuto e lavorato, comprende circa mille e 800 opere d’arte che illustrano il paesaggio settentrionale della Danimarca, celebre per la natura selvaggia e per i meravigliosi giochi di luce.
  • Anche il cibo fa parte delle esperienze di una vacanza e la gastronomia di Skagen è il paradiso di crostacei, pesce e molluschi, che rappresentano gli ingredienti principali del menu. Ma la città è famosa anche per il suo prosciutto, per le bistecche di Angus bio e per altri deliziosi prodotti locali.

Frederikshavn

La cittadina di Frederikshavn si trova in una posizione strategica all’ingresso del mar Baltico ed è un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta delle terre più a nord della Danimarca. Shopping, ottimi ristoranti, una vivace vita notturna, una grande capacità alberghiera di buon livello e numerosi eventi, culturali, sportivi e musicali, fanno di Frederikshavn una meta piacevole per ogni tipo di visitatore e non solo per i milioni di viaggiatori che solcano le sue strade per il suo porto internazionale. La storia della città trapela dalla Torre delle Polveri del 1688 che narra l’importanza strategica come base militare.

Frederikshavn è circondata da splendide aree verdi e belle spiagge di sabbia bianca e offre una ricca varietà di percorsi per passeggiate ed escursioni a piedi o in bicicletta.  

Da vedere

  • Il museo Bangsbo  è ospitato all’interno di un’antica casa padronale circondata da un fossato e arricchita da un giardino botanico oltre a un parco dove avrete la possibilità di osservare i cervi. Il museo vi condurrà attraverso un viaggio emozionante nella storia, dall’età del bronzo fino ai giorni nostri. Non lontano potrete visitare le fortificazioni erette dagli occupanti tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale e il  museo del bunker, la sala degli interrogatori
  • Il maniero di Knivholt si trova non lontano dalla città, verso ovest, in direzione Hjorring. La vecchia casa padronale risalente al 1300 ma nel 1700 è stato rivisitato in stile rinascimentale e il giardino adattato allo stile barocco. I fienili sono stati ristrutturati e vengono utilizzati per grandi  eventi culturali, mostre, feste, concerti.
  • Il Museo d’Arte di Frederikshavn ospita ogni anno dalle 6 alle 8 mostre temporanee di arte contemporanea danese e internazionale. Il museo ha anche una grande collezione di arte locale con particolare riguardo a Karl Bovin, uno dei più grandi pittori paesaggisti della Danimarca.

Loekken

Il mare, una stupenda spiaggia, molti piccoli negozi aperti anche dopo cena nel periodo estivo, ristoranti accoglienti, vecchie case e un ambiente marinaresco dal sapore antico rendono l’atmosfera di Loekken unica. Proprio il molo con le sue barche da pesca e le dune sabbiose sono il punto di riferimento di questa cittadina dello Jutland settentrionale, località turistica danese per eccellenza sul mare del Nord, dal bellissimo panorama.

Splendidi alberghi si trovano in questa cittadina idilliaca dove le pittoresche stradine e le vecchie case di pescatori con soffitti bassi e muri deformati sono quelle descritte da Hans Christian Andersen.

Da non perdere

  • Il Monastero di Boerglum si trova in una straordinaria posizione sulla collina ad ovest della cittadina di Loekken ed è uno dei più famosi edifici medievali della Danimarca. 
  • Vittrup è il primo insediamento nella serie di piccoli villaggi tra Laekken e Hjorring. La città ha due bellissime spiagge, Lyngby e loop.
  • Dintorni: Lyngby è noto per il suo paesaggio aspro e pendii ripidi. A sud di Loekken, lungo l’autostrada 55, si incontrano la cittadina Ingstrup e il casale Groenhoej. Poco più a sud si arriva alle aree protette di Kettrup Montagne e della piccola Norvegia che offreno notevoli paesaggi di dune e natura selvaggia. Klitmoeller è detta Fredde Hawaii dagli appassionati di windsurf che la ritengono una delle migliori località europee per praticare questo sport.
  • Il parco divertimenti Farup Sommerland si trova a 15 chilometri a sud di Loekken ed è una meta molto amata dai turisti dello Jutland settentrionale. Offre montagne russe, giostre per i più piccoli, un grandissimo parco acquatico.

Hirtshals

Una delle cittadine più accoglienti dello Jutland settentrionale, sita nell’angolo nord occidentale, è sicuramente Hirtshals, brulicante di vita con un’atmosfera autentica e un paesaggio mozzafiato. Sono ristoranti di tutte le categorie, dai take-away ai ristoranti gourmet con una vista stupenda.

Ricca di storia, i dolmen ci parlano dei primi insediamenti che risalgono alla fine dell’ultima era glaciale, la pesca è da sempre parte integrante della comunità tanto da dedicargli una mostra permanente nel museo cittadino. Del paesaggio fanno parte anche i grandi bunker di cemento grigio della seconda guerra mondiale e all’interno di uno di questi rifugi militari è stato allestito un museo sulla vita militare.

Hirtshals è un luogo ideale anche per le vacanze con i bambini viste le enormi distese di sabbia bianca non lontane dall’abitato. Le spiagge di Kjul e Uggerby sono ideali per il windsurf.

Da non perdere

  • Il faro di Hirtshals si trova sulla cima di Stenbjerg: inaugurato nel 1863 è arricchito dal monogramma del re posto sopra la porta d’ingresso. Il faro è alto 35 metri e si trova a 22 metri sul livello del mare, le lenti sono tagliate a mano e ci vogliono circa sei ore per lucidarle. Salite i 144 scalini e godrete di una vista mozzafiato dello Jutland settentrionale.
  • Il Maniero di Odden si trova a 15 chilometri a sud est di Hirtshalds e ospita il museo dedicato al pittore, scultore e fotografo  JF Willumsen, una delle figure più influenti e controversi della storia dell’arte danese. Le prime notizie del maniero risalgono al 1370: un fossato su tre lati e un lago a nord difendevano la casa padronale la cui pianta era probabilmente la stessa di oggi.

Laeso

Se siete in vacanza nello Jutland settentrionale, ritagliatevi una giornata per andare alla scoperta di Laeso, la più grande isola del Mare del nord che si trova a 28 chilometri a largo della costa di Frederikshavn. Alcune delle caratteristiche di Laeso sono le sue case a graticcio di paglia e alghe e il fatto che durante i mesi estivi le precipitazioni siano così scarse da far sì che ruscelli e laghetti si prosciughino. Questa particolarità fa sì che l’isola, insieme a quella di Anholt, appartenga alla cintura del deserto danese.

Sin dal medioevo l’isola è famosa per le sue saline, che ha fatto sì che l’isola venne disboscata per il funzionamento dei forni volti alla lavorazione dell’oro bianco, tradizione giunta fino ai giorni nostri dopo anni di stop forzato con vocazione turistica grazie alle proprietà terapeutiche e il suo sapore pieno. L’acqua di falda può raggiungere oltre il 15 per cento di sale.

Laesoe offre paesaggi, arte e cultura, esperienze fantastiche in ogni momento dell’anno grazie alla sua tranquillità alle sue bellezze naturali. Per esplorare al meglio l’isola potete optare per un tour in autobus, parte e arriva al porto di Vesteroe, o una passeggiata in bicicletta, in modo da essere liberi di pianificare la giornata secondo i propri ritmi e le proprie necessità. Molto carino anche il giro in battello o in barca a vela dell’isola da cui potrete osservare le foche sulla scogliera di Borfeld.

Hirsholmene

Poco fuori il porto di Frederikshavn, a circa 7 chilometri a nordest, si trova il piccolo arcipelago di Hirsholmene, le isole più settentrionali della Danimarca. Stiamo parlando di Hirsholm, Græsholm, Deget, Kolpen e Tyvholm, isole con una superficie totale di 45 ettari circondate da acque basse, dal 1938 riserva scientifica naturale nazionale. Hirsholmene è infatti un’importante area di sosta per molte specie migratorie tra cui l’affascinante black guillemot.

Passate in mano dello Stato danese nel 1884 dopo essere appartenute a diverse famiglie nobiliari, oggi sono pochi i residenti di questi lembi di terra con un natura e una fauna unica. La Chiesa di Hirsholmene risale al 1641 ed è oggi una delle più piccole chiese della Danimarca.

Cani e gatti non sono ammessi!

Oceanario di Hirtshals

L’Oceanario di Hirtshals (Nordsoen Oceanarium) è una delle mete più amate dello Jutland settentrionale visto che si tratta dell’acquario più grande del nord Europa, un vero e proprio mondo marino sulla terra ferma di 4 milioni e mezzo di litri d’acqua salata dove vivono migliaia di sgombri e aringhe del mare del Nord. Inaugurato una seconda volta nel 2005 dopo che un terribile incendio lo aveva distrutto due anni prima, questo enorme acquario pubblico non guarda solo alle specie ittiche dei mari che lambiscono le coste della Danimarca ma contiene anche diversi habitat, anche se di dimensioni minori.

La vasca principale misura 22 per 33 metri ed è un vero e proprio show-room con funzione didattica dove grandi e piccini possono osservare oltre 3 mila pesci tra cui merluzzi, rombi e branzini muoversi liberamente nel loro habitat naturale mentre le 12 vasche minori, da 4 mila a 16 mila litri, ospitano microcosmi dal fondo sabbioso al fondale fangoso fino all’acquario degli invertebrati.

Nella grande piscina da 800 mila litri all’aperto del Oceanario, il Sealarium, i visitatori possono avvicinarsi alle due specie di foche comuni presenti nelle acque danesi.

Itinerario nello Jutland del Nord

Aarhus è la seconda città per importanza e grandezza della Danimarca. Vivace, dinamica, ma non caotica, sede di importanti festival, ricca di spiagge e fiordi, è una meta che non può mancare nel vostro itinerario nella Regione dello Jutland nordorientale. Da non perdere il museo ARoS, il principale museo d’arte della città ed uno dei più grandi del Nord Europa, dal cui tetto potrete godere di una splendida vista a 360 gradi di Aarhus, e il museo Moesgard dove sono raccolti reperti dal primo periodo vichingo. La città è inoltre ideale per lo shopping.

Ad un centinaio di chilometri a sud ovest di Aarhus si trova il parco divertimenti di Legoland, un mondo magico adatto a grandi e piccini dove tutto è costruito con i mattoncini colorati della Lego.

In direzione nord, a 40 chilometri sempre nella Regione dello Jutland orientale, troverete la cittadina di Randers, unico porto fluviale naturale della Danimarca, che custodisce la più antica strada pedonale del Paese e ospita un’importante foresta pluviale artificiale. Spingendovi ancora a nord per 30 chilometri arriverete nella cittadina di Hobro dove troverete una ricca collezione di reperti preistorici e vichinghi ad attendervi nel museo. Non troppo lontano potrete ammirare le fondamenta di quello che un tempo, intorno al decimo secolo, fu un imponente fortezza vichinga.

Nello Jutland settentrionale, l’enorme Limfjord divide la terraferma da una grande isola. Proprio sulle sponde di questa cesura d’acqua trovate la cittadina di Aalborg, un luogo di cultura con più di mille anni di storia circondato da una natura selvaggia e incontaminata.

Spingetevi verso l’angolo nordoccidentale fino a Hirtshals dove potrete visitate il più grande acquario dell’Europa settentrionale e godere di una natura incontaminata attraversata da numerosi sentieri attrezzati. Tutte le spiagge di Hirtshals, inoltre, sono pulite e sicure tanto da ottenere ogni anno il riconoscimento di bandiera blu. Non mancate una visita al porto di questa bellissima località, molto carina e con un’atmosfera autentica dove fare un po’ di shopping, mangiare del pesce freschissimo e andare alla ricerca della vita notturna.

Per concludere il vostro itinerario nello Jutland nordoccidentale recatevi al parco acquatico Farup Sommerland che con le sue 6 montagne russe saprà distrarvi dalla tristezza del rientro a casa.

Dove dormire

Se state pensando di raggiungere questa Regione per le vostre vacanze dovrete cercare per tempo dove dormire. Lo Jutland settentrionale, infatti, è una meta molto amata sia dalle famiglie con bambini, sia danesi che tedesche e svedesi, sia dagli amanti del windsurf e da numerosi artisti e ciò rende la scelta dell’alloggio migliore una vera corsa contro il tempo.

Molto belle le guesthouse che si possono trovare in questa terra inebriata da una luce magica e fiabesca anche se i posti sono molto limitati. Molti alberghi di fascia media, alcuni campeggi con piazzole e bungalow e alcuni ostelli rappresentano la maggior parte dell’offerta alberghiera di questa area. Molto belli i pochi boutique hotel dai dettagli eleganti.

Aalborg è un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta dello Jutland settentrionale, con i suoi incantevoli panorami, divisa a metà dal fiordo Lim.

Strutture consigliate

Vedi le strutture sulla mappa
Buono 7,8
Hotel
7,8
Buono 2163 recensioni
Vedi Tariffe
Helnan Phønix Hotel
Aalborg Vesterbro 77
Ospitato in un elegante edificio del 18° secolo, proprio di fronte alla via dello shopping Algade, l'Helnan Phønix Hotel è una struttura dal fascino antico che vanta servizi moderni e camere con WiFi gratis. In loco troverete un parcheggio privato gratuito.
Ottimo 8,1
Hotel
8,1
Ottimo 813 recensioni
Vedi Tariffe
Best Western Hotel Scheelsminde
Aalborg Scheelsmindevej 35
Situata in una casa di campagna dei primi anni dell'800, a 5 minuti di auto dalla stazione ferroviaria di Aalborg, questa tranquilla struttura a conduzione familiare offre ristorante gastronomico, centro benessere, camere con TV a schermo piatto e, gratuitamente, connessione Wi-Fi e parcheggio. Al Best Western Scheelsminde vi attendono set per la preparazione di tè/caffè, TV via cavo, scrivania, tende oscuranti e bagno privato con doccia.
Buono 7,6
Hotel
7,6
Buono 745 recensioni
Vedi Tariffe
BB-Hotel Frederikshavn Turisthotellet
Frederikshavn Margrethevej 5
Situato in posizione centrale, appena fuori dall'autostrada E45 e a 200 metri dal terminal dei traghetti di Frederikshavn, questa hotel self-service offre la connessione WiFi gratuita e una terrazza in comune con posti a sedere all'aperto. Tutte le camere del BB-Hotel Frederikshavn Turisthotellet sono dotate di TV a schermo piatto, scrivania e bagno privato con doccia.
Ottimo 8,3
Hotel
8,3
Ottimo 585 recensioni
Vedi Tariffe
Comwell Hvide Hus Aalborg
Aalborg Vesterbro 2
Situato vicino al parco Kildeparken, a 10 minuti a piedi dal centro di Aalborg, l'hotel Comwell Hvide Hus Aalborg offre una palestra gratuita e camere con balcone affacciato sul parco o sulla città. Le moderne sistemazioni del Comwell Hvide Hus Aalborg vantano grandi finestre e un'ampia scelta di canali televisivi, e sono coperte dalla connessione WiFi.
Ottimo 8,0
Hotel
8,0
Ottimo 768 recensioni
Vedi Tariffe
Hotel Aalborg
Aalborg Østerbro 27
Situato a 1 km dal centro di Aalborg e dall'autostrada E45, e a 15 minuti a piedi dalla vivace via Jomfru Ane Gade, questo hotel offre gratuitamente la connessione Wi-Fi, un parcheggio, una sauna e una palestra. Le camere dell'Hotel Aalborg sono dotate di TV via cavo, bagno privato e scrivania.
Ottimo 8,1
Hotel
8,1
Ottimo 482 recensioni
Vedi Tariffe
Best Western Hotel Herman Bang
Frederikshavn Tordenskjoldsgade 3
Dotato di camere con TV a schermo piatto, scrivania e bagno privato, il Best Western Hotel Herman Bang vi attende a 350 metri dalla stazione ferroviaria di Frederikshavn e dal terminal dei traghetti, e vanta un centro benessere in loco e la connessione Wi-Fi gratuita. Presso il centro benessere Den Syvende Himmel troverete bagni d'acqua minerale e vasche idromassaggio, e beneficerete anche di vari trattamenti, tra cui il massaggio con pietre laviche, gli scrub viso e l'aromaterapia.

Mappa degli alloggi

Cerca Hotel, Appartamenti e B&B
Prenota online e paga al tuo arrivo!
Le tariffe migliori, Zero anticipo e Zero commissioni!